INFORTUNI: COSA FARE CON LE ASSICURAZIONI
 

la vela ha da sempre coperto i rischi che possono correre i propri iscritti con polizze predisposte dalla federazione italiana nuoto, per quanto concerne i suoi agonisti, e con polizze preparate dall'a.c.s.i. per gli allievi delle scuole e gli iscritti al fitness. non solo, visto il gran numero di trasferte che si susseguono tutto l'anno sia in regione sia fuori, la società ha contratto una polizza supplementare che tuteli i suoi atleti da malaugurati incidenti di viaggio.

la federnuoto e l'ente di propaganda a.c.s.i. si sono rivolte alla compagnia unipol tramite broker. la protezione per la trasferta è stata stipulata direttamente con l'allianz subalpina.

le attuali disposizioni, fatte comprese anche quelle riguardanti la privacy, prevedono che sia il diretto interessato a inoltrare la denuncia di infortunio e tutte le successive comunicazioni alla compagnia, ma per rendere più semplice la procedura, la vela si è incaricata di aprire la pratica in collaborazione con l'infortunato o un suo familiare.

istruzioni

gli incidenti che capitano in piscina sono, e fortunatamente sono sempre stati, di lieve entità, ma è necessario, per avviare l'iter assicurativo, notificare l'infortunio al tecnico presente in vasca prima di lasciare l'impianto, questo perché il tecnico stesso possa essere testimone di quanto accaduto.

la denuncia va poi fata, di persona, presso la sede di via panoramica. il tempo massimo intercorrente fra l'infortunio e la denuncia non deve, di norma, superare i cinque giorni. in sede un nostro dirigente provvederà a compilare la documentazione richiesta alla presenza dell'infortunato o di un suo familiare che dovrà controfirmare la denuncia. di questo documento e degli allegati, la società consegnerà un copia all'interessato e spedirà per raccomandata gli originali. le compagnie richiedono contestualmente alla denuncia una certificazione rilasciata da un pronto soccorso o da un medico del s.s.n. . altra documentazione potrà poi essere spedita dall'interessato direttamente all'assicurazione visto che sarà poi egli stesso a tenere i contatti fino alla dichiarazione di chiusura della pratica e alla richiesta di risarcimento.

riassumendo

1. prima di uscire dalla piscina, notificare al proprio tecnico quanto successo;

2. procurarsi un certificato di un pronto soccorso o di un medico;

3. entro cinque giorni recarsi presso la sede di via panoramica per compilare la denuncia.